Aceto: tutti gli utilizzi alternativi e le proprietà

Esistono diversi tipi di aceto e da secoli rappresenta un condimento fondamentale nelle nostre dispense. Ma l’aceto non solo fa bene alla salute; può anche rappresentare un valido aiuto nelle pulizie di casa e può essere utilizzato in moltissimi modi diversi. Scopriamo tutte le proprietà dell’aceto e gli utilizzi alternativi.

Le proprietà dell’aceto

L’aceto è un liquido acido che si ottiene grazie alla presenza di batteri capaci di ossidare l’etanolo presente in alcune soluzioni alcoliche come la birra, il vino, l’idromele, il sidro e moltissime altre bevande fermentate. La fermentazione produce alcol e un particolare tipo di batteri Gram negativi del genere Acetobacter sono in grado di ossidare l’etanolo trasformandolo in acido acetico.

L’aceto di solito contiene una percentuale di acido acetico non superiore al 5%, ma può contenere anche altri acidi, come l’acido citrico o l’acido tartarico. L’aceto, grazie alla sua presenza di acido acetico, ha diverse proprietà per la nostra salute:

  • L’aceto riduce la concentrazione di zuccheri nel sangue; il suo effetto ipoglicemico è utile per le persone che soffrono di diabete.
  • L’acido acetico riduce l’accumulo di grassi nel corpo.
  • L’aceto ha un effetto astringente e levigante sulla pelle.
  • L’aceto, in particolare l’aceto di mele, aumenta la fermentazione intestinale: fa bene alla flora batterica e alla digestione.
  • L’aceto di mele combatte l’osteoporosi e le infiammazioni articolari.
  • L’aceto ha proprietà antimicrobiche e combatte le infezioni.
  • È utile per risolvere tutte le infiammazioni del cavo oro-faringeo.
  • Contiene vitamine e sali minerali.
  • Ha un effetto benefico sulla pressione sanguigna e combatte l’ipertensione.
  • Ha un effetto tonico e depurativo.
  • È privo di calorie: insaporisce gli alimenti “a costo zero”.

 

L’aceto è un vero e proprio toccasana per la salute: usato regolarmente come condimento consente di mantenere attiva la flora batterica intestinale e prevenire le infiammazioni. Ma l’aceto può essere utile in moltissime altre applicazioni.

Gli usi alternativi dell’aceto

Le proprietà dell’aceto, in particolar modo dell’aceto di mele e di quello di vino, si rivelano particolarmente apprezzabili anche al di fuori della cucina. Ecco gli utilizzi alternativi dell’aceto:

  • L’aceto di mele aiuta a donare lucentezza ai capelli. Basta effettuare l’ultimo risciacquo dopo lo shampoo con un cucchiaio di aceto per ogni litro d’acqua. L’aceto elimina il calcare dell’acqua e chiude le squame della superficie del capello, rendendolo liscio, forte e compatto.
  • L’aceto aiuta a combattere la forfora e può essere utilizzato come un ottimo dopobarba o una lozione post depilazione.
  • L’aceto è un ottimo tonico e astringente per la pelle: le sue proprietà antiossidanti restringono i pori e normalizzano il pH della pelle, rivelandosi un ottimo alleato contro l’iperproduzione di sebo e l’acne. L’aceto è seboregolatore e leviga la pelle.
  • L’aceto è un ottimo antimicotico e antibatterico: lo si può utilizzare diluito per risciacqui del cavo orale in caso di carie, placca, tartaro e alitosi, ma anche per la cura di tosse, mal di gola e infiammazioni alla gola.
  • L’aceto ha un effetto anticalcare molto potente: lo si può utilizzare diluito in una vasca da bagno per eliminare gli effetti dannosi del calcare sulla pelle.
  • L’effetto anticalcare dell’aceto può essere utilizzato anche per la pulizia della doccia, del lavandino, del lavello e di tutte le superfici che diventano opache e ruvide a causa dell’acqua troppo dura. Per un effetto levigante e sbiancante, si può mescolare un po’ di aceto al bicarbonato di sodio.
  • Diluito in un po’ d’acqua l’aceto è utile per pulire e lucidare vetri, bicchieri, cristalli e superfici varie.
  • L’effetto antimicotico dell’aceto è molto utile per eliminare muffe e cattivi odori.
  • L’aceto può sgrassare e togliere i cattivi odori anche da stoviglie, pentole e fornelli.
  • Un goccio di aceto nella lavatrice aiuta a combattere cattivi odori e calcare, lasciando la biancheria più morbida.
  • Utilizzato in giardino, l’aceto bilancia il pH del terreno, aiuta a combattere le erbacce e allontana gli insetti.
  • L’aceto rimuove le macchie della pelle e i cattivi odori dalle mani.
  • Un mix di bicarbonato e aceto può aiutare a liberare gli scarichi e le tubature intasate.
  • Utilizzato sui tessuti, l’aceto rimuove le gomme da masticare, gli odori di fumo e la colla delle etichette.
  • Una goccia d’aceto aiuta a far durare di più i fiori nei vasi, perché riduce il calcare e regola il pH dell’acqua.
2018-02-14T19:48:46+00:00